PICCOLE STORIE DI NATALE !LA SPERANZA DI NATALE .

 

 

 

 

5822869_35346.gifPICCOLE STORIE PER L’ ANIMA

LA SPERANZA DI NATALE

-Nonno , dai , raccontamela di nuovo ….-disse Marcello al nonno che intanto gli rimboccava la copertina ...-.ma tesoro te l’ ho raccontata gia’ mille volte ….Va’ bene , va bene te la raccontero’ di nuovo …..
” Era la notte di Natale di tanto , tanto tempo fa nella fredda e nebbiosa citta’ …Ma dello spirito natalizio c’ era ben poco caro nipote …Le strade erano deserte , dalle finestre nessuna luce emanava amore . Nella strade vagabondi e ragazzi di bande diverse che litigavano tra loro …Al centro della strada camminava un bambino , biondo , con gli occhi di azzurro indefinibile …Tutti quelli che erano per strada si fermavano a guardarlo dapprima meravigliati , poi si avvicinarono lentamente a lui , notando che era vestito soltanto di una camicia bianca .All’ improvviso uno dei ragazzi , vedendo che nella mano destra il bambino aveva una palla colorata e lucente e nell’ altra
una letterina , inizio’ a ridere e con le mani indicava la follia del bambino . Anche il piccolo si fermo’ e guardo’ i ragazzi …All’ improvviso socchiuse le labbra e dalla sua bocca una dolcissima e profonda melodia inizio’ a diffondersi tra i vicoli dell’ immensa citta’ .
I ragazzi smisero di colpo di ridere e rimasero come pietrificati .Intanto la gente che era in casa , inizio’ ad uscire in strada o ad affacciarsi ai balconi , mentre il piccolo continuava a cantare e si mise a camminare …poco piu’ avanti c’ era una piazza con un grande abete
il bimbo guardava la punta di quel grande albero ….Si fermo’ un istante, guardo’ indietro e vide steso a terra un povero bambino vagabondo come lui che dormiva piangendo , forse sognando la madre mai avuta ….il bambino biondo si inchino’ verso di lui e gli regalo’ una sua lacrima …poi lo sveglio’ , lo fece alzare e gli diede una palla rossa e lucente …Lo prese per mano e insieme raggiunsero il grande albero . Il bimbo biondo chiese al piccolo vagabondo :-qual’è
il tuo desiderio piu’ grande ? —-Rivedere la mia mamma —
Rendiamo quest’ albero piu’ bello , vuoi? …E detto questo poso’ la letterina su un ramo dell’ albero , mentre l’ altro bambino appendeva quella sfera luccicante … Negli occhi della gente sgorgavano copiose lacrime , ma nessuno sapeva spiegarsi il perchè . Tutti si avvicinarono all’ albero , quelli che erano ancora sui balconi iniziarono a gettare monete d’ oro e di cioccolato …quelli che erano per strada iniziarono ad abbellire quell’ albero con tutto quello che avevano : chi con sciarpe , chi con bracciali , chi con nastri colorati …La piazza si riempi’ di gente che quella sera si senti’ davvero felice …Intanto in un angolo della piazza il piccolo vagabondo giaceva disteso davanti
all’ uscio di una casa ….
Con una lacrima sul viso e un sorriso tra le labbra la sua anima era volata in cielo tra le braccia del dolce angelo biondo …..
Il primo grande desiderio di Natale si era avverato !!!!
– Marcello , hai capito l’ albero cosa rappresentava? -Si nonno …e voi , che leggete questo racconto , avete capito cosa rappresentava ?:-)

Autore: ilmattinosacroblog

AMO GESU' E MARIA <3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: